Eccidio del 1945 presso un casolare - S. Margherita d'Adige (PD) –

Eccidio del 1945 presso un casolare – S. Margherita d’Adige (PD)

1368856_10201897800077851_855276334_n
Facebooktwittergoogle_plus

Segnalazione ricevuta da una persona che ci ha contatti in seguito alle notizie dell’indagine svolta a Villa Mussolini – Primo sopralluogo:

Sette croci che sembrano riaffiorare in una parete della stalla ogni qualvolta che si cercava di tinteggiare il muro, questo prima dell’eccidio avvenuto nel ’45 in un podere a S. Margherita d’Adige (PD). Un eccidio commesso dalle SS. All’esterno della struttura, in stato di abbandono, c’è una lapide che ricorda questa mattanza che ha colpito una famiglia..bambini compresi. Il 24 novembre abbiamo svolto un primo sopralluogo, l’ambiente è molto piccolo, ovviamente non avremo a disposizione la corrente ma svolgeremo una piccola indagine a dicembre munendoci di registratori digitali e poca altra attrezzatura. Le sensazioni di Orazio per quanto riguarda il motivo dell’eccidio, si discostano un po’ dalla storia raccontataci, la storia di questo posto narra che le SS, durante la ritirata si siano imbattute su questa famiglia per motivi di fame e che volevano quindi rubare il bestiame per sfamarsi. Secondo Orazio c’è dell’altro ed il motivo non è quello, almeno non il primario. Le sensazioni di Orazio sono state forti, quasi a portarlo al pianto. Avverte un ragazzino e due sorelle anche queste di giovane età, e due colpi di fucile contro il ragazzo, uno al polpaccio ed uno al petto mentre quest’ultimo cercava di scappare.
Ringraziamo chi ci ha segnalato questo luogo e ringraziamo i proprietari che si sono dimostrati disponibilissimi nell’accogliere la nostra richiesta.

Prime impressioni post-indagine svolta il 14 dicembre 2013:

Sono accadute alcune cose interessanti durante la ricognizione, abbiamo avvertito passi, odore di zolfo, lamenti ed una voce di bambina che speriamo di essere riusciti a registrare con la strumentazione. Paura è la sensazione avvertita dal medianista e la presenza di 4 o 5 persone, dove primeggiavano una ragazzina con capelli biondi a caschetto, un ragazzino mingherlino e quello che Orazio indica come il padre dei ragazzi: un uomo non alto che a detta del medianista ancora oggi cerca di proteggere la sua famiglia e la sua casa…quindi qualche dettaglio diverso dal sopralluogo dove Orazio avvertiva la presenza di una seconda ragazzina. In un certo momento Orazio, durante la ricerca ha cambiato tonalità di voce, urlando che la bambina era al piano di sopra (presunta parziale incorporazione del capo famiglia). La strumentazione non ha rilevato alcun picco anomalo dei campi elettromagnetici, e non ci sono state variazioni di temperatura interessanti. Non ci resta che analizzare, con calma, il materiale quale audio, foto e video. Ringraziamo la Floricoltura Roberta, proprietaria del casolare che ha acconsentito alla nostra ricerca in seguito ad una segnalazione ottenuta da una persona che ci ha contattati dopo la ridondanza dei mass media a seguito della ricognizione svolta a Villa Mussolini.

Galleria foto

***

Video indagine

***

 RELAZIONE INDAGINE

 ***

ANALISI MATERIALE AUDIO

Si allegano i file dove se ne consiglia l’uso delle cuffie per un miglior ascolto dopo aver letto naturalmente, il titolo dell’audio. Trattandosi di un casolare abbandonato non escludiamo che all’interno della struttura vi fossero dei piccoli animali come ratti, magari nascosti dietro a qualche barile; lasciamo dunque a voi l’interpretazione di alcune evp.

[Registratore digitale – pre-indagine]

1 – Vocalizzo + rumori e colpi

2 – Passi/rumori/caduta oggetti

3 –Rumori e colpi forti

4 – Respiro + “C’è qualcuno”

5 – Vocalizzo bambina (da ascoltare in loop)

6 – Colpi/rumori

7 – Rumori/passi

8 – Rumori

 ***

[Registratore digitale – durante l’indagine]

1 – Colpo sentito da tutti

2 – Tre colpi sottili dopo aver chiesto di imitare i tre battiti di mani

3 – Voce che si è intromessa dopo la voce di Orazio e prima di quella di Erica

3 – Estratto voce di cui il precedente

4 – Passi su scale

5 – Colpo avvertito da tutti

6 – Voce sotto quella di Erica

6 – Estratto voce di cui il precedente

7 – Respiro/sospiro

7 – Estratto di cui il precedente