Associazione Culturale - Ricerca e Studio sulle Attività Paranormali

Villa Carpena Museo Mussolini – Forlì

Facebooktwittergoogle_plus

Villa Mussolini, conosciuta durante il ventennio con il nome di Villa Carpena, si trova nel comune di Forlì (precisamente nel quartiere agricolo di San Martino in Strada), a pochi chilometri da Predappio, paese natale di Benito Mussolini.

La storia di Villa Mussolini prende il via nel 1909, qui infatti il giovane Benito si recò a prendere la futura moglie Rachele Guidi per portarla con sè. La famiglia Mussolini la abitò per molti anni, tanto che Villa Carpena assunse un valore simbolico nel ventennio fascista, molte foto e cartoline mostrano infatti il Duce, sua moglie Donna Rachele ed i figli impegnati in attività contadine nel podere della villa...

Continua...

Ex ospedale psichiatrico – Colorno (PR)

Facebooktwittergoogle_plus

Breve storia

Era il 1873 quando l’Amministrazione provinciale di Parma, in seguito all’epidemia scoppiata in città, stabilì di trasferire provvisoriamente l’ospedale psichiatrico a Colorno, riadattando per l’occasione i locali dell’ex palazzo ducale e dell’ex convento di San Domenico. Questa soluzione che doveva essere temporanea divenne in realtà  definitiva, al punto che la parte posteriore della Reggia rimase adibita a manicomio della provincia fino alla sua chiusura. Una “decisione provvisoria” lunga un secolo e più, durante il quale l’inadeguatezza dei locali fu ribadita a più riprese senza produrre significativi cambiamenti né nella struttura né tantomeno nell’assistenza...

Continua...

Abitazione privata – Camposampiero (PD)

abitazione privata
Facebooktwittergoogle_plus

Madre e figlia ci hanno raccontato di vari fenomeni che sono apparsi negli ultimi anni in abitazione: una casa indipendente a due piani.

Già nel 2007, la famiglia ha avuto dei fenomeni in casa, dal loro racconto sembrerebbero poltergeist, ma una volta benedetta la casa, i fenomeni sono spariti.
Con la morte dell’anziana madre, sembrerebbe che nuovi fenomeni hanno scosso la quotidianità della famiglia, conditi da folate di  forte profumo di fiori e passi provenienti dal piano di sopra.
Molto interessante durante l’indagine è stato il profumo d’incenso e candela nel corridoio al pianoterra e anche le correnti di aria fredda che sentivamo distintamente sulle nostre braccia ed aggiungerei un emanazione d’anziano.
Per quanto riguarda il materiale audio, purtroppo uno dei registrato...

Continua...