La pareidolia visiva e uditiva - Gli inganni del cervello –

La pareidolia visiva e uditiva – Gli inganni del cervello

pareidolia3
Facebooktwittergoogle_plus

La pareidolia è l’illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale, in pratica è la tendenza istintiva e automatica a trovare forme familiari in immagini disordinate; l’associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani. Classici esempi sono la visione di animali o volti umani nelle nuvole etc. (fonte wikipedia). Accanto, un esempio di pareidolia visiva.

L’effetto della pareidolia non è legato solo all’aspetto visivo ma anche a quello acustico e la si può verificare facendo ascoltare per esempio uno stesso file audio a diverse persone senza farle condizionare da quello che si pensa di aver sentito; si otterranno interpretazioni piuttosto diverse.  Perché accade questo? Perché il nostro cervello davanti ad uno stimolo vago ed ambiguo è in grado di memorizzare solo pochi elementi non chiari di ciò che stiamo ascoltando o vedendo, senza contare il fatto che anche il contesto gioca un ruolo piuttosto importante incappando magari nella suggestione del luogo; questo porta il cervello a trovare un significato conosciuto e suggerire una certa forma che noi siamo convinti di vedere o di sentire. In poche parole si parte sempre da un messaggio poco chiaro a cui non si riesce dare un’interpretazione immediata…pensiamo ad esempio ai rumori, suoni o fruscii che, ascoltandoli di continuo più e più volte, possono essere scambiati per delle parole; questo perché è appunto il cervello che tende a dare un’interpretazione a qualcosa di incomprensibile. Questo video potrebbe aiutarvi a capire appieno: