padova Archivi - Associazione Culturale

padova tagged posts

La barchessa di Villa Fini a Limena (PD)

Grazie alle autorizzazioni ottenute l’associazione lo scorso marzo, ha effettuato un indagine strumentale presso la Barchessa di Villa Fini a Limena in provincia di Padova. Ora la Villa è sede del degli uffici amministratici del comune di Limena e della Polizia Locale.

La squadra ha avuto anche accesso all’ex oratorio della B.V. Maria, che si trova poco distante dalla barchessa. Si consiglia l’uso delle cuffie sia per la visione del video che per l’ascolto di due evp che troverete sotto.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

File au...

Continua...

PADOVA SEGRETA. SULLE TRACCE DEL TIRANNO EZZELINO DA ROMANO

ATTENZIONE POSTI ESAURITI!

Passeggiata guidata nel cuore di Padova: un viaggio interattivo nella storia attraverso il racconto di aneddoti e di leggende sul famigerato stratega militare. Il filo conduttore di questo percorso è Ezzelino III da Romano, uno dei più importanti protagonisti della storia medievale. Uomo del suo tempo, vissuto in un’epoca sanguinaria, ma dotato di intelligenza acutissima e dalle lungimiranti visioni che lo hanno portato a riunire in un unico dominio una regione divisa in tanti feudi, principati religiosi e ordini ecclesiastici. Un personaggio spesso dimenticato dalla storia, probabilmente perché etichettato come “figlio del diavolo” per le atrocità commesse, ma comunque sempre una figura politica controversa degna di attenzione.

N CASO DI...

Continua...

Ezzelino III da Romano

Ezzelino da Romano: un personaggio ingiustamente dimenticato dalla storia, da riscoprire e rivalutare.  

La storia ufficiale di Ezzelino III da Romano è sempre intrecciata da una storia leggendaria, sinistra, che ha dato vita ad un essere terribile e crudele, perdendo molto spesso di vista il periodo storico e culturale in cui visse il condottiero veneto.

Per le cronache della seconda metà del XIII secolo – che saranno la linfa di tutta la futura letteratura sul “da Romano” – egli fu solo un furente e crudele tiranno assetato di sangue, ingegnoso e gaudente nello sperimentare torture sempre nuove sui suoi nemici, irremovibile nelle sue nefaste decisioni di morte.

Ma Ezzelino naturalmente non fu solo questo...

Continua...